Un passo indietro, dopo aver fatto una strada sbagliata, è un passo nella giusta direzione.

DIstrazione

ASTENSIONE SUI CRITERI

Prima di vedere quali sono i criteri che saranno utilizzati per la valutazione del docente, ecco la procedura della chiamata diretta:
 il Dirigente Scolastico formula la proposta di passaggio da ambito e scuola;
 il Dirigente sceglie sei titoli tra i requisiti nazionali;
 prima di procedere oltre dovrà aspettare la delibera del Collegio dei Docenti sui criteri proposti dal DS;
 dopo la delibera il DS può pubblicare l’annuncio per la ricerca di personale;
 raccolta delle candidature e valutazione;
 una volta comparate le candidature su criteri oggettivi, il Dirigente Scolastico individua il docente da assumere.

Quando vi chiederanno di deliberare in Collegio dei Docenti i criteri da scegliere fra i 18 previsti dall’accordo siglato tra alcune OO.SS. (CGIL, CISL, UIL, SNALS) e il MIUR dovreste fare una sola cosa:
ASTENERVI
Perché:

• la chiamata per ‘competenze’ (cioè la chiamata diretta della Legge 107/15 – art. 1, commi 79 e 80 -) dimentica che nella scuola pubblica statale si acquisisce la titolarità per concorso e per graduatoria, come previsto dall’ art. 97 della Costituzione.
• la delibera richiesta al Collegio dei Docenti è solo un atto consultivo e non vincolante infatti qualora, come ci auguriamo, il collegio dei docenti, correttamente convocato, non si esprima entro 7 giorni dalla data prevista, il dirigente scolastico procederà comunque all’individuazione dei requisiti e alla pubblicazione dell’avviso.
• Tra i 18 criteri, suddivisi in titoli ed esperienze professionali, tra i quali il DS potrà sceglierne 6, nessuno, se non l’aver insegnato all’estero, fa riferimento all’esperienza professionale maturata nell’insegnamento, mentre vengono valorizzate competenze di semplice carattere organizzativo spesso mal pagate o non pagate in tutte le scuole (tutor vari, referenti e animatori).
• Ricordiamo che da settembre chi è di ruolo da 40 anni potrà scivolare, per volontà del proprio dirigente scolastico, su un posto di potenziamento e uscire dalle classi perciò evitiamo di renderci corresponsabili di scelte sbagliate:
NO ALLA LEGGE 107 NO ALLA CHIAMATA DIRETTA

Al via la mobilità: vi aspettiamo!

La Gilda di Novara riceve su appuntamento i propri associati.

Si raccomanda di prendere un appuntamento inviando un SMS o WhatsApp al n 3470169743.

Tutto per la mobilità dal MIUR

Per ricevere gli allegati da compilare inviare una mail a gildainsegnanti@libero.it

Nei giorni 24 aprile, 3 maggio e 5 maggio saremo aperti tutto il giorno.

Come ritrovo i codici.

Qui puoi scegliere le scuole di Novara

Ambito Novara 21 Infanzia

Ambito 22 Infanzia

Ambito 21 Primaria

Ambito 22 Primaria

Ambito 21 Scuole Medie

Ambito 22 Scuole Medie

Ambito 21 Scuole superiori

Ambito 22 Scuole superiori

Disoccupati e modello mancante: la fiera della burocrazia!

PDSCN2163er ricevere la disoccupazione se ne sono inventati un’altra: serve il modello SR163 che dovete inoltrare all’INPS per  al fine di ricevere la NASPI e anche la  maternità e tutte le altre prestazioni a sostegno del reddito. Con il messaggio n°1652 del 14/04/2016 l’INPS comunica a tutti gli utenti che da questa data, per ricevere effettivamente i pagamenti relativi alle prestazioni a sostegno del reddito, bisognerà compilare e spedire il modello SR163 “Richiesta di pagamento delle prestazioni a sostegno del reddito”, scaricabile dal sito INPS.

A Novara si consegna al piano terra a sinistra senza prendere il numero e bisogna portare la fotocopia del documento d’identità.

Nuovi posti per Novara nell’organico di fatto e per il sostegno

IMG-20141204-WA0002L’Ufficio scolastico regionale del Piemonte ha comunicato un incremento di posti nella nostra provincia che ancora non copre le necessità di funzionamento delle scuole e, soprattutto,  non garantisce una vera integrazione degli alunni disabili. L’organico di sostegno per tutti gli ordini di scuola, prima che qualche politico se ne prenda il merito,  è aumentato grazie alla sentenza della Corte Costituzionale n. 80 del 26 febbraio 2010. Purtroppo questo incremento copre solo il 60% del totale dei posti in deroga richiesti dagli Uffici scolastici territoriali che forse si vedranno assegnare eventuali ulteriori posti dopo che la Regione avrà accertato l’ effettiva presenza degli alunni diversamente abili nelle classi. L’organico di Novara del sostegno passa da 606 posti a 854, con un aumento di 248 posti. L’organico per gli altri insegnamenti viene aumentato e passa da 3424 posti nell’organico di diritto a 3635, più due posti dati direttamente alla scuola dell’infanzia. Anche in questo caso non vengono coperte le esigenze delle scuole e l’adeguamento viene fatto per garantire l’apertura e diminuire il numero degli alunni per classe, per rispettare la normativa sulla sicurezza e prevenzione nelle istituzioni scolastiche. Nessun regalo, un atto dovuto.

 

 

 

Finalmente nuove assunzioni nella scuola per l’infanzia.

IMG-20141204-WA0003Con il D.M. n. 621 del 5 agosto 2016, in corso di registrazione, è stato assegnato un contingente di nomine  in ruolo di  4.405 unità di personale docente della scuola
dell’infanzia, di cui n. 3.619 su posto comune e n. 786 su posto di sostegno, per le nomine in ruolo dell’anno scolastico 2016/2017.
Le tabelle analitiche evidenziano per la provincia di Novara la ripartizione del numero massimo di assunzioni da effettuare. A Novara ci saranno al massimo 53 assunzioni nella scuola dell’infanzia  su posto comune e 28 su sostegno. La legge prevede che le immissioni in ruolo avvengano al 50% da concorso e al 50% da graduatorie ad esaurimento.

http://novara.istruzionepiemonte.it/graduatorie-personale-docente/